Cronache dall’isola dei videogiochi

San ServoloEssere stati partner dell’evento “Neoludica Inside Videogame” è stato un onore ed un privilegio. A Debora e Luca, oltre al mio personale ringraziamento per avermi reso parte di questo progetto, va il merito di essere riusciti ad unire, in una location unica e mozzafiato, arte, cultura, videogiochi, tecnologia, innovazione e food.

project A.R.A.L.E. a Neolitica Inside Videogame

I 4 giorni trascorsi a San Servolo sono stati ricchi di spunti e stimoli e mi hanno permesso di conoscere ragazzi San Servolocon un grande desiderio: realizzare i propri sogni ad ogni costo e senza paura di dover lavorare ininterrottamente e senza sosta. Perché in fondo quando ti stai dando da fare per realizzare ciò in cui credi fermamente non senti la stanchezza e la fatica e procedi incessantemente senza sosta verso il traguardo. Neolitica Inside VideogameHo avuto il piacere di incontrare persone fortemente preparate e competenti e di scoprire una scena indipendente del panorama videoludico italiano che non ha nulla da invidiare a nessuno. Alla fine l’estro creativo e la voglia di esplorare nuovi mondi non ci sono mai mancate e dovremmo forse crederci un po’ di più senza fermarci ai soliti luoghi comuni e ai piagnistei da bar.

project A.R.A.L.E.

L’evento di Neoludica è stato anche occasione per condividere le nostre ricerche su pronte A.R.A.L.E. Ancora una volta abbiamo riscontrato tanta curiosità e tanto interesse verso questo progetto nato per gioco ed ormai pronto a diventare qualcosa di più.

Ho condiviso idee e prospettive e sono tornato alla base con tanti spunti su nuove strade da intraprendere.

 

 

Ma Neoludica Inside Videogame è stata anche l’occasione per rivedere vecchi amici e questo, diciamolo, non guasta mai. 😉

 

 

Neoludica Inside Videogame

Neoludica Inside VideogameCome partner dell’evento nei prossimi giorni saremo presenti alla “Mostra Internazionale della Neoludica Inside Videogame”.

Una location meravigliosa e suggestiva per una quattro giorni di seminari, workshop, installazioni, laboratori e talk. Al centro dell’attenzione videogiochi, arte e cultura per un mix unico ed esplosivo in grado di creare contaminazione e nuove idee.

Isola di San Servolo

Isola di San Servolo – Venezia

Abbiamo approfittato di questo evento per dare inizio ad un importante restyling dell’applicazione mobile Art (R)Evolution, per iOS e Android, che avevamo ideato a fine 2012 in occasione del Museo Temporaneo dedicato ad ASSASSIN’S CREED presso il Museo della Scienza e della Tecnica Leonardo da Vinci di Milano. All’epoca l’applicazione era stata concepita come strumento per informare il pubblico dei diversi appuntamenti ed eventi che nelle sei settimane di mostra si sono alternate non solo al MUST ma anche in altre location. Una piccola gallery fotografica consentiva di “sbirciare” in anteprima qualcuna delle opere esposte e uno scanner di Qr-Code permetteva di interagire con alcune delle installazioni presenti, attingendo a contenuti extra. Un semplice ma efficace strumento a supporto di un evento culturale. Forse uno dei primi tentativi, di cui ho notizia, di affiancamento di un’applicazione mobile ad un’iniziativa culturale-museale.

Abbiamo così deciso, insieme a Debora e Luca, di riprendere in mano questo progetto e dargli un nuovo vestito. La nuova applicazione consentirà di rimanere sempre aggiornati su eventi ed iniziative del progetto Neoludica, avrà a bordo un più performante scanner Qr per interagire con le installazioni e consentirà di visionare il catalogo delle opere dei tanti artisti che fanno parte del progetto e che saranno acquistabili, in tiratura limitata, tramite i canali ufficiali. L’idea di fondo è sempre quella ma ora è stata allargata ad un contesto più ampio, fatto di persone e idee che stanno rivoluzionando il mondo della cultura e dell’arte. Inutile dire che per noi è un assoluto onore e piacere fare parte di questo progetto!

Il restyling dell’applicazione è iniziato e da poche ore abbiamo pubblicato la versione (ancora incompleta ma funzionante) per iOS. Nelle prossime settimane ultimeremo quanto iniziato e rilasceremo anche la versione per Android. La mano che ha disegnato il nuovo volto dell’app è, inutile dirlo, quella di Matteo, mio inseparabile compagno di avventure nonché assoluto talento.

Ecco qua una piccola preview della nuova versione:

Art (R)Evolution - 2016

Art (R)Evolution - 2016

Art (R)Evolution - 2016

Art (R)Evolution - 2016

Alla quattro giorni di San Servolo saremo presenti anche con project A.R.A.L.E. e anche questa sarà un’occasione per confrontarci, contaminarci e imparare. Dopo una lieve battuta d’arresto ed un “nuovo” team allargato (Mirco, Matteo, Daniele e Mirko) siamo pronti a muovere nuovi passi nel tentativo di rendere il controllo cerebrale low cost più affidabile e realmente utile.

Insomma, che altro aggiungere! Vi terremo aggiornati su quanto accadrà in terra veneziana. Seguiteci su twitter con l’hashtag #Neoludicavenezia16

😉

Il bilancio di un anno che volge al termine

La fine di un anno rappresenta sempre il momento migliore per tirare le somme di quanto è stato fatto e per volgere rapidamente lo sguardo al futuro alla ricerca di nuove sfide. Il 2015 è stato un anno duro e difficile, irto di ostacoli e molto intenso. Ci siamo affezionati ai progetti che abbiamo seguito, mettendoci tutta la passione di cui siamo capaci e siamo orgogliosi dei tanti piccoli traguardi e successi che abbiamo fatto ottenere ai nostri clienti.

Ogni giorno cerchiamo di svolgere il nostro lavoro con passione e professionalità, mettendoci tutto l’impegno e tutte le energie di cui siamo capaci. Lo facciamo con il cuore perchè amiamo il nostro lavoro e siamo convinti che avere passione per quello che si fa sia una delle strade per rendere il mondo un posto migliore.

Questo però non ci ha impedito di collezionare anche qualche sconfitta, che tuttavia va ad aumentare la nostra esperienza, spronandoci a dare ancora di più e ad aumentare la qualità dei servizi che offriamo. Sino a quando ci saranno sconfitte in campo non potremo ritenerci pienamente soddisfatti.
Per questo motivo ti chiediamo di dedicarci qualche minuto del tuo tempo per rispondere ad un brevissimo questionario e dirci cosa pensi di noi e come possiamo diventare ancora più bravi in quello che facciamo.

Ad Albert Einstein si attribuisce questa celebre frase: “Non possiamo pensare che le cose cambino se continuiamo a fare le stesse cose”. Noi siamo pronti a migliorare ancora di più ma per farlo abbiamo bisogno del tuo aiuto!

Clicca qua per compilare il questionario di soddisfazione!

Auguri 2015Le novità previste per il 2016 sono davvero tante ma non è tempo di anticipazioni. Questo è il momento per dirti GRAZIE per aver camminato insieme a noi in questo anno e per averci dato fiducia.

Da tutto il nostro staff i migliori auguri per un Natale che possa portare nel tuo cuore e in quello dei tuoi cari tanta gioia, serenità e speranza e per un 2016 che possa vedere realizzati buona parte dei tuoi progetti e dei tuoi desideri.

Abbiamo la fortuna di vivere in un’epoca straordinaria, ricca di opportunità e possibilità nuove per dare una forma unica e speciale al nostro futuro. Noi ci siamo e possiamo essere i vostri partner tecnologici per questa importantissima sfida!

MF Labs staff

Game Over 2015: cronache confuse di un week-end alternativo

Ogni viaggio, lungo o breve che sia, ci arricchisce sempre, indipendentemente dai km che percorriamo e dalle distanze che ci separano da casa. Uscire dal proprio mondo ci permette di incontrare persone nuove, di ascoltare le loro storie, di condividere idee, pensieri e progetti. E proprio così è stato lo scorso fine settimana in occasione della seconda edizione del Game Over Festival a Milano, a cui abbiamo partecipato con project Arale: abbiamo rivisto amici carissimi, incontrato persone nuove e condiviso le nostre passioni e i nostri progetti aprendoci a contaminazioni e ibridazioni che ci hanno dato nuovi stimoli.

Penso sia doveroso iniziare questo post con un ringraziamento pubblico ai ragazzi dell’organizzazione per averci invitato e per aver gestito tutto lo svolgimento dell’evento in modo assolutamente impeccabile. E’ stato un week-end ricco di emozioni, abbiamo ricevuto tantissimi complimenti per il nostro progetto e altrettanti sono stati gli “in bocca al lupo”, fondamentali per spronarci a proseguire in quello che stiamo facendo. Lo stupore e l’entusiasmo delle persone che ci sono venute a trovare rende più dolci i sacrifici e meno pesanti le ore sottratte al sonno per buttare giù del codice nel tentativo di migliorare continuamente le nostre ricerche su project Arale. In tante occasioni passate mi era stato chiesto se il controllo tramite stato mentale del Lego Mindstorm potesse andare oltre al semplice “lo spingo avanti con la concentrazione” e finalmente ora è possibile. Mescolando concentrazione e battito oculare siamo riusciti a muovere il rover in modo libero e autonomo in uno spazio aperto. Una soddisfazione incredibile per noi e per chi ha potuto provare questa esperienza.

Tanta è stata la curiosità e tanti i consigli che abbiamo raccolto in questi due giorni. Come tante sono state le proposte di collaborazione per portare la tecnologia da noi impiegata in settori nuovi e non ancora battuti. Siamo rientrati alla base ancora più carichi e determinati ma soprattutto convinti di dover proseguire in modo sempre più organizzato e con sempre maggior convinzione.

Ma Game Over 2015 è stata anche l’occasione per conoscere nel mondo reale amici sino ad ora frequentati solo tramite i social, come Andrea, co-founder di 21am. Bastano davvero pochi minuti e qualche chiacchiera per capire che si è perfettamente allineati come visione sul futuro e sul modo di fare innovazione.

Tanti incontri e tanti possibili nuovi punti di partenza.

Matteo è stato il mio compagno di viaggio per questa esperienza e a lui va un ringraziamento speciale per avermi supportato (e sopportato) in questa avventura. Per la prima volta abbiamo avuto modo di provare il servizio Airbnb e anche questo ci ha permesso di conoscere persone incredibili. Isa e la sua famiglia ci hanno regalato un’ospitalità speciale, facendoci sentire a casa e dandoci la possibilità di scoprire un nuovo modo di viaggiare. Con lei ci siamo intrattenuti sino a tarda notte a parlare di progetti, di lavoro e di vita vissuta.

Abbiamo rivisto Debora e Luca, di Neoludica – Game Art Gallery, con i quali abbiamo condiviso a fine 2012 la bellissima esperienza di Art Revolution al Museo della Scienza Leonardo Da Vinci di Milano. Abbiamo avuto il piacere di rivedere Maria Elena e Alessia, che avevamo conosciuto proprio in occasione di quell’evento.

E allo stesso modo ho rivisto molto volentieri Emilio Cozzi, che nonostante il mostruoso ritardo accumulato su una cena dove lo aspettavano, si è fermato per un saluto ed ha voluto provare il nostro progetto scrivendo poi qualche riga dedicata in un articolo che potete leggere qui.

Alla fine c’è anche scappata la diretta, con l’intervista della webradio metropolitana “Share Radio”, che potete ascoltare qua sotto (a partire dal minuto 7.40):

Gameover 2015 diretta Leoncavallo 19 settembre by Shareradio on Mixcloud

Insomma, un bellissimo week-end, dove la parola d’ordine, nonostante tutto non è “game over” ma piuttosto “insert coin and press play to continue“.

Alla prossima,

Mirco

MF Labs a Game Over 2015

Game Over Festival 2015

Il prossimo week-end parteciperemo con molto piacere all’edizione 2015 di GameOver Milano, un festival dedicato interamente ai videogiochi indipendenti.

Sviluppatori, designer, musicisti, maker, innovatori presenteranno il proprio lavoro e condivideranno la propria passione con i visitatori in una due giorni che si preannuncia ricca di adrenalina e creatività. Ma non solo, perchè il programma del week-end prevede anche talk, workshop, performance live, board games e tanto altro!

Ho conosciuto alcuni dei ragazzi dell’organizzazione lo scorso anno, in occasione del “Fuorisalone Games Week” e così, quando mi hanno contattato per propormi di presenziare con Project Arale non ho potuto dire di no!

Nonostante le difficoltà, di varia natura, che rendono ardue le tante possibili evoluzioni di questo progetto ho realizzato una piccola “customizzazione” del nostro sistema in chiave ludica. Siete curiosi? Allora non vi resta che venirci a trovare a Milano sabato 19 e domenica 20 settembre. Porteremo la vostra mente all’interno di un gioco dove il confine tra virtuale e reale sarà tanto sottile da non sembrarvi vero. 😉

Maggiori informazioni sull’evento sono disponibili sulla pagina facebook dell’evento oppure sul sito dedicato!

Mirco

Installare Windows 10 IoT su Raspberry Pi2

L’uscita di Windows 10 è stata accompagnata da una release speciale dedicata ai maker e pensata nello specifico per progetti legati al mondo IoT. Abbiamo così deciso di effettuare qualche prova installandolo su un Raspberry Pi 2.

Prima di iniziare dovete (ovviamente) procurarvi un Raspberry Pi 2 (attenzione che la versione Raspberry Pi model B v1.2 non è compatibile) e una scheda micro SD da almeno 8Gb e di classe 10 o superiore. In particolare noi abbiamo utilizzato una SanDisk Ultra. Non abbiamo effettuato prove con micro SD di classe inferiore alla 10, ma in rete si segnalano diversi problemi in questo caso e anche con alcuni determinati modelli di micro SD apparentemente compatibili a livello di specifiche.

Le guide ufficiali richiedono l’adozione di Windows 10 come SO da cui effettuare l’operazione ma noi abbiamo tranquillamente utilizzato Windows 8.1 senza riscontrare particolari errori o problemi.

Di seguito sintetizziamo i passaggi necessari per effettuare l’installazione:

1- scaricare la ISO di Windows 10 IOT per Raspberry 2 (http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=616847)
2- fare doppio click sul file scaricato ed eseguire Windows_10_IoT_Core_RPi2.msi seguendo la procedura di installazione
3- inserire la SD card nel pc
4- eseguire l’applicazione IoTCoreImageHelper.exe (da Windows 8.1 basta cercare “WindowsIoT” e accederete rapidamente all’applicazione richiesta)
5- selezionare la SD Card e il file flash.ffu che, dopo l’installazione del punto 2, si trova in C:\Program Files (x86)\Microsoft IoT\FFU\RaspberryPi2
6- cliccare sul pulsante FLASH ed attendere la fine della procedura come mostrato nella seguente immagine

Installazione Windows 10 IoT su Raspberry Pi 2
7- al termine rimuovere in modo sicuro la SD Card per evitare di corrompere l’immagine appena creata, rendendola quindi inutilizzabile

A questo punto la micro SD è pronta e possiamo inserirla nell’apposito slot del nostro Raspberry per procedere con il primo boot (che generalmente impiega qualche minuto in più rispetto ai successivi). Collegando il Raspberry ad un monitor, quello che vedremo una volta ultimato il caricamento sarà questo:

Avvio di Windows 10 IoT su Raspberry Pi 2

Selezione della lingua durante l'installazione di Windows 10 IoT su Raspberry Pi 2Windows 10 IoT su Raspberry Pi 2

Windows 10 IoT su Raspberry Pi 2A breve i primi test ed esperimenti pratici sulla piattaforma!

Mirco

Motor sound Super Sic a Parma

Quando Francesca mi ha telefonato per parlarmi di questa iniziativa, nella quale aveva deciso di buttarsi con grinta e determinazione, non ho potuto restare indifferente e tirarmi indietro.

“Cosa ne pensi? Ci dai una mano?”

Come fare a dire di no?!? Il tempo è stato poco ma alla vigilia di questa splendida iniziativa sono molto contento di aver accettato la sua proposta e di essere riuscito a dare il mio piccolissimo contributo. E così è nato il sito www.motorsound.it per raccontare di questa bellissima esperienza di solidarietà e per porre le basi di un progetto che ci auguriamo possa continuare e crescere nel tempo.

Una giornata intera per sensibilizzare il pubblico verso le iniziative e la mission di associazioni come AIDO, ADMO e Fondazione Marco Simoncelli. Un modo alternativo per conoscere il prezioso operato di queste associazioni. Un piccolo gesto per un mondo migliore. Il tutto accompagnato da eventi e buona musica. Il programma dettagliato lo trovate sul sito internet.

A questo punto non mi resta altro che invitarvi a partecipare!

Mirco

Motor sound a Parma

Giornata dell’informatica a Langhirano

Con molto piacere domani, 17 gennaio 2015, saremo presenti, con Arale-Lab, alla Giornata dell’Informatica organizzata dall’Itsos di Langhirano! Se siete in zona veniteci a trovare!

Nel corso della giornata ci saranno seminari ed attività di laboratorio aperte in modo gratuito a tutta la cittadinanza. In particolare ricordiamo i due seminari dal titolo “Social Network: effetti collaterali” e “Quando la Silicon Valley era la provincia di Ivrea” e i laboratori di disegno tecnico, stampa 3D e Linux.

La nostra presenza sarà mirata ad una condivisione su Project Arale e sul controllo di periferiche tramite stato mentale.

Ecco l’articolo sul quotidiano locale del 16 gennaio:

Giornata dell'Informatica - Itsos - Langhirano (PR) Giornata dell'Informatica - Itsos - Langhirano (PR)

Improvvisate riflessioni di fine anno

Quello che sta per concludersi è stato un anno denso e frenetico, che ci ha visti impegnati in progetti importanti e in nuove sfide che hanno richiesto impegno e dedizione.
Ci siamo messi in gioco totalmente, abbiamo imparato cose nuove e consolidato conoscenze già acquisite. Cosa potremmo desiderare di più?
Abbiamo preso per mano tanti clienti, accompagnandoli nelle articolate e complesse insenature della tecnologia. Ci siamo sentiti dire GRAZIE per averli aiutati a comprendere
la potenza e la forza dei mezzi che oggi abbiamo a disposizione per lavorare e per comunicare. Questo ci riempie il cuore di soddisfazione e ci sprona ad andare avanti!
Qualche cliente lo abbiamo fatto arrabbiare e qualcuno ha fatto arrabbiare noi. Se da un lato è vero che non si può piacere a tutti dall’altro è inevitabile che queste sono piccole sconfitte delle quali siamo profondamente dispiaciuti. Le sconfitte però aiutano a crescere e a migliorarsi continuamente, cosa alla quale teniamo in modo particolare. Le sconfitte aiutano a capire qual è la direzione verso la quale muovere i passi successivi e in una
società dominata dall’incertezza e dalla paura di rischiare, il sapere dove andare rappresenta una forte sicurezza.
Buon 2015
E’ stato un anno che ci ha regalato un’inaspettata visibilità dovuta a Project Arale, il nostro progetto di ricerca interno, attraverso il quale stiamo tentando di controllare gli
oggetti utilizzando la forza del pensiero. Tanti eventi, qualche testata (tra cui il mensile Voyager) e tantissime persone incontrate con le quali abbiamo condiviso idee e riflessioni sul nostro lavoro. Questa è una delle cose più belle dell’anno che sta per concludersi: il privilegio e la fortuna di aver incontrato e collaborato con persone stupende.

Abbiamo in cantiere tantissime importanti novità per l’anno che sta per cominciare ma ora è giunto il momento di dirti il nostro personale GRAZIE. Abbiamo condiviso parte del
cammino di questo 2014 e ci auguriamo di poter fare ancora tanta strada insieme. Ci abbiamo messo tanta passione e dedizione e speriamo di poterti essere stati utili con il nostro lavoro.

Grazie di averci dato fiducia. Da tutto il nostro staff i migliori auguri per un 2015 colmo di serenità e che possa vedere realizzati buona parte dei vostri progetti e dei vostri desideri.

Il futuro va costruito giorno per giorno, mattone dopo mattone e ciascuno di noi deve fare del suo meglio per renderlo unico e speciale. I presupposti ci sono tutti per cui facciamo il pieno di ottimismo e avanti tutta!

MF Labs staff

#MAI STATI COSÌ ACCESI | Un Anno di ON/OFF

Con immenso piacere ci saremo anche noi, sabato 13 dicembre 2014, a festeggiare il primo anno di vita di Officine ON/OFF, una delle più belle realtà nate a Parma in questi ultimi anni. Inutile dire che vi aspettiamo non solo per farvi toccare con mano project Arale ma soprattutto per scambiare quattro chiacchiere su innovazione, tecnologia e futuro. Proprio così, perchè il futuro è ancora tutto da costruire ed ha bisogno di noi/voi! XD

Buon compleanno ON/OFF

Ma perchè si festeggia?

Sabato 23 novembre 2013 ON/OFF apriva le sue porte alla città. A distanza di un anno (e qualche giorno), vogliamo ripercorrere la nostra avventura insieme a tutti voi!

#Mai Stati Così Accesi vuole essere un momento di incontro, scambio e restituzione rivolto in particolar modo ai cittadini, alle Istituzioni, alle imprese e alle realtà associative del territorio che dalla nostra nascita ci hanno accompagnato in un’importante sfida: porre al centro dell’attenzione il tema dei giovani e del lavoro attraverso la creazione di opportunità concrete (spazi, servizi e iniziative).

La giornata permetterà a tutti i partecipanti di conoscere le sue diverse anime, le “Officine” che nel corso dell’anno hanno preso vita e forma all’interno del contenitore ON/OFF. Dal coworking space e i suoi abitanti fino al FabLab (Laboratorio di Fabbricazione Digitale) e i progetti dei makers, fino allo sportello informativo ON/OFF Punto Europa, alle associazioni residenti operanti sul territorio e alle installazioni di artisti e creativi.

|| Programma ||

>>> All Day <<<
CO-MAKE FAIRE
Progetti e realtà del network ON/OFF in mostra
ARTWORKS
Installazioni artistiche a cura di:
> Eleonora Bonanzinga
> Stefano Gardinali
> Mattafunk
> Paolo Pasteris
> Le quattro mani

9.30 – 12.30 | SCHOOL DAY
Visita guidata agli spazi per scuole primarie e secondarie

15.30 | WE’RE OPEN
Apertura degli spazi al pubblico

16.30 – 18.00 | UN ANNO DI ON/OFF
Presentazione, impatto e scenari futuri dell’esperienza

18.30 – 23.00 | LET’S PARTY!
Rinfresco, performance e concerto per festeggiare il nostro 1° compleanno, con
> WASP by OTTOelectro
> Digital Bugs by Mattafunk
> Dj Set by Soirée Agitée
> News for Lulu in concerto

Da una siamo diventate tante. Festeggia con noi il 1° compleanno di Officine ON/OFF e condividi l’hashtag #maistaticosìaccesi su Facebook e su Twitter!