Cronaca di una domenica al MUST

Accensione lampadina tramite stato mentale

Accensione lampadina tramite stato mentale

E’ stata una domenica di condivisione, di confronto e di gioco quella che abbiamo trascorso al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo Da Vinci di Milano in occasione dell’evento “Gamification – Interazioni con il futuro”. Presentare il progetto ARALE, la nostra soluzione di controllo periferiche tramite stato mentale, in una location così prestigiosa come il MUST ci ha riempiti di orgoglio e soddisfazione.

Abbiamo avuto la possibilità di confrontarci con un pubblico curioso, interessato e pronto a collaborare per arricchire la nostra ricerca e la nostra sperimentazione di ulteriori informazioni e dettagli utili per migliorare ulteriormente la struttura di ARALE e la sua applicazione in contesti reali di pubblica utilità.

La cosa che maggiormente ci ha sorpreso è stata la curiosità e l’interesse manifestato dai più piccoli che con diverse domande perfettamente pertinenti ci hanno regalato tantissimi stimoli e nuove idee che metteremo in pratica il prima possibile.

Uno speciale ringraziamento a Luca Roncella, senior interactive producer del MUST, per averci coinvolto in questa splendida iniziativa e a mio papà per averci diligentemente costruito, da vero maker, il box utilizzato per l’accensione della lampadina attraverso la concentrazione! 🙂

Mirco

 

Il tuo cervello è il joystick

Gamification al Museo della ScienzaCon immenso piacere e molto entusiasmo il prossimo 18 maggio i Labs torneranno al MUST di Milano (Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci).

Dopo la bellissima esperienza dell’evento Art Revolution che ci ha visti partner di Neoludica Game Art Gallery faremo di nuovo capolino all’interno del Museo in occasione di “Gamification – interazioni con il futuro”, una serie di appuntamenti, eventi e workshop che permetteranno ai visitatori di toccare con mano le nuove frontiere tra il gaming e la ricerca. Sarà possibile provare visori per la realtà virtuale, sensori biometrici e mondi virtuali.

Un percorso che partendo dagli oggetti storici legati alla realtà virtuale arriva sino ai giorni nostri, portando l’ignaro visitatore ad interagire con il mondo fisico attraverso un sensore biometrico in grado di leggere le onde cerebrali. E proprio qua si colloca la nostra presenza al museo: presenteremo nuovamente al pubblico il progetto ARALE, raccontando come è nato e che evoluzioni sta prendendo questa stimolante ed attraente ricerca nata nel cuore della fucina MF Labs. Veniteci a trovare! Vi faremo vedere come funzionano i controller che leggono le onde cerebrali. Indossando una cuffietta bluetooth potrete muovere un rover fatto di lego, accendere una lampadina e suonare una canzone semplicemente concentrandovi! Provare per credere!

Scarica il programma aggiornato dell’evento con gli orari dei nostri workshop oppure visita la pagina dedicata all’evento!