Che il mercato degli smartphones fosse florido già si sapeva. Ogni giorno abbiamo a che fare con questi “telefoni eleganti” che, sempre di più, riescono a ritagliarsi spazi importanti nella nostra vita, grazie alla loro capacità di mantenerci in contatto con tutti e in tutti i modi possibili. Il successo degli smarphones è stato proprio questo: creare una piattaforma che potesse contenere SMS, telefonia, Social Network, e-mail e che permettesse di navigare in internet con una certa comodità. Ci sono riusciti, ed ora il mercato è destinato ad espandersi notevolmente. Secondo Forrester – agenzia indipendente che si occupa di ricerche di mercato sulle nuove tecnologie – nel 2016 i possessori di smartphones saranno 1 miliardo. Ma il dato veramente interessante è che di questo miliardo ben 350 milioni saranno lavoratori e 200 milioni di questi prenderanno i loro smartphones direttamente dall’azienda. Questa analisi, basata sul parere di migliaia di esperti IT di tutto il mondo, pone alle imprese nuovi e grandi problemi (e opportunità!): in primo luogo adattare i propri siti web al mondo degli smartphones, per renderli fruibili a quel miliardo di possessori che nel 2016 saranno presenti sul pianeta terra. In secondo luogo la creazione di apps personalizzate, nuovi modi di intendere il web marketing, creazione di piattaforme integrate di pubblicizzazione del prodotto e di “conversione” del visitatore in cliente. Saranno queste le nuove “vie del marketing”. Investire in queste tecnologie potrebbe rivelarsi molto produttivo. Come scrive Brian X. Chein, autore di Bits, il blog IT del New York Times:

« Sviluppare una forte strategia di businnes mobile non sembra facile, ma potrebbe essere molto remunerativo ».

Una cosa è certa: un mercato che mette in connessione un miliardo di persone (100 milioni meno dell’India, 940 milioni in più dell’Italia!) difficilmente potrà essere ignorato.

I Labs vi salutano e vi lasciano questo video trovato su You Tube. Una “domino machine” di smartphones!

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
20

Lascia un commento