Da diversi portiamo avanti, con sempre maggior entusiasmo, una stimolante collaborazione con la locale scuola di informatica, l’Istituto Gadda di Langhirano: dai progetti di alternanza scuola-lavoro agli incontri di sensibilizzazione e formazione rivolti agli studenti nel tentativo di aiutarli a capire come funziona e come si muove il mondo dell’IT che ogni anno amplia sempre di più i propri confini arricchendosi di una molteplicità (quasi fuori controllo direi) di professioni e competenze.

Questi ultimi due anni sono stati particolarmente complessi. Il Covid-19 ha imposto un brusco freno alle attività in presenza, ostacolando tutti quegli incontri fisici e reali che ritengo assolutamente importanti in un mondo digitale come il nostro. Ma nonostante tutto non ci siamo arresi e in collaborazione con i professori del Gadda abbiamo pensato ad alcuni progetti di alternanza gestiti interamente da remoto. E così i ragazzi di quinta superiore si sono occupati di sistemi gestionali su base web e di problemi di “image recognition” (targhe e volti) con Python e OpenCV. La presentazione si è svolta in modalità “DAD” e nel complesso, viste le criticità del momento, direi che il tutto è andato alla grande.

Ma quest’anno abbiamo voluto fare un ulteriore passo avanti e così le attività “scolastiche” nella fucina dei Labs non si sono fermate nemmeno nei giorni più caldi dell’anno!

Luca Corradi durante l’esperienza di alternanza scuola-lavoro svolta nel periodo estivo.

Nella foto sopra vedete ritratto il giovane Luca che sta portando avanti da circa un mese un progetto estivo di alternanza scuola-lavoro proposto dall’Istituto Gadda (sede di Langhirano). Luca sta realizzando un prototipo di videogioco multiplayer con Python: un modo divertente e piacevole di apprendere e approfondire un linguaggio di programmazione e i suoi paradigmi principali.

Investire nella formazione delle nuove generazioni è una missione nella quale crediamo fortemente e che riteniamo di fondamentale importanza. I nostri giovani hanno bisogno di stimoli e le esperienze sul campo sono indispensabili per alimentare quella passione che è la chiave strategica di ogni successo.

Mirco

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Lascia un commento